I patrimoni in Svizzera crescono in maniera significativa e sono ripartiti in maniera sempre meno omogenea

Berna, 23.09.2019 - I patrimoni in Svizzera sono cresciuti in modo marcato e la loro distribuzione è sempre meno omogenea. Questo è quanto emerso dai dati fiscali raccolti tra il 2003 e il 2015. L’Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) li ha analizzati.

Alla fine del 2015, il patrimonio delle economie domestiche in Svizzera era di 1792 miliardi di franchi, ovvero 215 166 franchi pro capite. I più alti patrimoni pro capite sono stati registrati nei Cantoni di Svitto (718 473 fr.), di Nidvaldo (677 401 fr.) e di Zugo (492 311 fr.). Il più basso, nel Cantone di Friburgo (99 099 fr.).

I dati si riferiscono al patrimonio netto, ovvero alla sostanza imponibile prima della considerazione delle deduzioni sociali. Non sono invece presi in considerazione i patrimoni detenuti all’estero, né quelli versati nel secondo e terzo pilastro della previdenza professionale. Se una persona possiede beni in più Cantoni, il patrimonio è stato ripartito sui Cantoni interessati.

Il patrimonio della fetta più abbiente della popolazione è cresciuto di quasi il 43 per cento dal 2003 al 2015. I restanti tre quarti del patrimonio, invece, sono cresciuti di circa il 18,6 per cento.

Il 55,46 per cento dei patrimoni è inferiore a 50 000 franchi, mentre il 24,53 per cento dei contribuenti non possiede alcun patrimonio. Il 5,72 per cento dei contribuenti detiene più di un milione di franchi e lo 0,28 per cento supera i dieci milioni, cifre che equivalgono rispettivamente al 66,59 per cento e al 30,34 per cento del patrimonio netto imponibile in Svizzera.

La ripartizione della ricchezza varia da Cantone a Cantone e viene espressa dal coefficiente di Gini, che indica la distribuzione con valori compresi tra 0 (ogni persona possiede lo stesso importo) e 1 (una persona possiede tutto). La diseguaglianza più marcata si registra nel Cantone di Ginevra (0,92), mentre quella meno marcata nel Cantone di Uri (0,72). La media svizzera è salita allo 0,86 rispetto allo 0,83 del 2003.


Indirizzo cui rivolgere domande

Patrick Teuscher, capo della Comunicazione, Amministrazione federale delle contribuzioni AFC
Tel. +41 58 464 90 00, media@estv.admin.ch



Pubblicato da

Amministrazione federale delle contribuzioni
http://www.estv.admin.ch

https://www.estv.admin.ch/content/estv/it/home/die-estv/medien/nsb-news_list.msg-id-76326.html