Imposta liberatoria

L'imposta alla fonte con effetto liberatorio (imposta liberatoria) è un'imposta prelevata alla fonte ad un'aliquota forfettaria e riversata all'Autorità fiscale dello Stato partner.
Essa promuove l'onestà fiscale dei residenti all'estero che sono clienti degli agenti pagatori svizzeri. A tale scopo, la Svizzera ha concluso delle Convenzioni sull'imposizione alla fonte con il Regno Unito e l'Austria.

L’introduzione dello scambio automatico di informazioni con l’Unione Europea nel 2017 rende superfluo l’assoggettamento basato sulle Convenzioni sull’imposizione alla fonte concluse tra la Confederazione Svizzera e il Regno Unito e con l’Austria. Di conseguenza sono stati firmati degli Accordi d’abrogazione con i due Stati.

Oltre all'imposta liberatoria sui redditi degli investimenti, vi sono delle disposizioni di assistenza amministrativa anche negli accordi sull'imposta alla fonte, i quali regolano lo scambio di informazioni tra la Svizzera e gli Stati contraenti. Al momento attuale vi è una Convenzione sullo scambio di informazioni tra il Regno Unito della Gran Bretagna e dell'Irlanda del Nord e la Svizzera. Maggiori informazioni sono ottenibili sotto il collegamento



Ultima modifica 30.11.2016

Inizio pagina

https://www.estv.admin.ch/content/estv/it/home/internationales-steuerrecht/fachinformationen/quellensteuerabkommen.html