Formulari PDF

Rendiconto - Prototipo

Vogliate prendere nota del fatto che le nuove aliquote IVA (dal 1° gennaio 2018) figureranno sotto la rubrica «II. Calcolo dell’imposta» nella parte sinistra del modulo.

Rendiconto - Altri moduli

Metodo effetivo

Riconciliazione annuale (rendiconto di correzione in conformità dell’art. 72 LIVA)

Il contribuente è tenuto a riconciliare i rendiconti IVA con i conti annuali e a correggere le lacune constatate (vedi anche la cifra 6 dell’info IVA “Rendiconto e versamento dell’imposta”).

Le correzioni delle lacune constatate in occasione della riconciliazione devono essere dichiarate esclusivamente in questo modulo che completa e corregge i rendiconti dei periodi fiscali precedenti. Per questo motivo, solo le differenze constatate nei rendiconti presentati finora devono essere dichiarate nel modulo di riconciliazione annuale. Se non vengono constatate lacune in occasione della riconciliazione annuale, non occorre presentare un rendiconto di correzione (riconciliazione annuale). Se dopo 240 giorni dalla fine dell’esercizio contabile in questione non è pervenuto alcun rendiconto di rettifica, l’AFC presume che i rendiconti IVA inoltrati dal contribuente siano completi e corretti e che il periodo fiscale sia finalizzato. In caso di differenza in favore dell’AFC, vi preghiamo di versare l’importo sul conto IBAN CH60 0900 0000 3000 0037 5. Nella rubrica comunicazione vogliate indicare il vostro N.IVA e il motivo del pagamento (p. es. J2011 per l’anno 2011). Una differenza in vostro favore vi sarà rimborsata.

Se l'inoltro del rendiconto di riconciliazione (rendiconto di correzione) avviene dopo la valuta del periodo di rendiconto, viene di principio calcolato un interesse moratorio sull'imposta dovuta pagata dopo la scadenza.

Per le correzioni di singoli rendiconti mensili, trimestrali o semestrali, occorre utilizzare il rendiconto di correzione del periodo di rendiconto in questione.

Aliquota saldo

Aliquota forfetaria

Procura

Importazione / esportazione, estero

1235-1236_01 - Dichiarazione d’adesione per il fornitore che dall’estero immette in libera pratica secondo il diritto doganale (importa) a proprio nome un bene destinato al suo acquirente - Dichiarazione d’adesione estero* (art. 3 dell’ordinanza del 27 novembre 2009 concernente l’imposta sul valore aggiunto [OIVA]) (PDF, 228 kB, 06.04.2018)* In concomitanza con l’introduzione della “Dichiarazione d’adesione territorio svizzero”, la
“Dichiarazione d’adesione per il fornitore che intende importare a proprio nome un bene in libera pratica a destinazione del suo acquirente in territorio svizzero” è stata ribattezzata “Dichiarazione d’adesione estero”. Le autorizzazioni rilasciate per l’applicazione della procedura secondo la dichiarazione d’adesione rimangono valide e non devono essere rinnovate.

1245_1246_01 - Dichiarazione d’adesione per la fornitura (esente dall’IVA) sul territorio svizzero di beni sotto vigilanza doganale - Dichiarazione d’adesione territorio svizzero* (PDF, 221 kB, 06.04.2018)* La dichiarazione d’adesione territorio svizzero sostituisce l’autorizzazione relativa all’imposizione volontaria di forniture a partire dal deposito doganale aperto o dal deposito franco doganale ed è oramai applicabile a tutte le forniture di beni sul territorio svizzero esenti dall’IVA e che si trovano sotto vigilanza doganale: forniture con importazione definitiva di beni a partire dal deposito doganale aperto o sotto il regime del deposito franco doganale oppure sotto il regime di ammissione temporanea o di perfezionamento attivo. Le autorizzazioni per l’imposizione volontaria delle forniture a partire dal deposito doganale aperto perdono la loro validità dal 1° gennaio 2016.

Diversi

Diplomazia

I moduli ufficiali possono essere ottenuti solamente dai beneficiari istituzionali e dalle persone beneficiarie, unicamente nei seguenti uffici:

Missione permanente Svizzera presso l'ONU
Sezione Affari giuridici (Privilegi e immunità)
Rue de Varembé 9-11
Casella postale 194
1211 Ginevra
Tel. 022 / 749 24 24

e

Dipartimento federale degli affari esteri
Segreteria di Stato
Protocollo
Sezione Privilegi e immunità
Bundesgasse 32
3003 Berna
Tel. 031 / 324 85 26

L'AFC non rilascia questi moduli ufficiali ai beneficiari istituzionali e alle persone beneficiarie ed i contribuenti IVA non hanno diritto di ottenere questi moduli ufficiali vergini, per compilarli.

Die ESTV gibt die amtlichen Formulare den institutionellen Begünstigten und den begünstigten Personen nicht ab.

1078_02 - Modulo A/OI (PDF, 192 kB, 15.01.2018)(solo per organizzazioni internazionali)

VAT Refund

Tax free

Ultima modifica 06.04.2018

Inizio pagina

https://www.estv.admin.ch/content/estv/it/home/mehrwertsteuer/dienstleistungen/formulare-pdf.html