Commercio elettronico

La firma elettronica non è obbligatoria

Indipendentemente dal fatto che siano disponibili in forma cartacea o elettronica, per i dati trasmessi e conservati che sono rilevanti ai fini della deduzione dell’imposta precedente, della determinazione o della riscossione dell’imposta, deve essere fornita la prova della provenienza e dell’inalterabilità. In caso di dati elettronici la prova è considerata fornita in particolare se essi sono provvisti di una firma elettronica. La firma elettronica offre la migliore tutela contro modifiche non accertabili. In virtù del principio della libertà dei mezzi di prova, la provenienza e l’inalterabilità possono essere considerate comprovate anche nel caso in cui vengano rispettati i principi della tenuta regolare dei conti di cui all’articolo 957a CO. La fattura cartacea, la fattura cartacea scansionata e la fattura elettronica sono equiparate, poiché i principi della tenuta regolare dei conti si applicano a tutti i tipi di giustificativi contabili.

Archiviazione

I libri e i documenti contabili possono essere conservati su supporto cartaceo, su supporto elettronico o in forma analoga, sempreché sia garantita la concordanza con le operazioni e gli altri eventi cui si riferiscono e possano essere resi leggibili in ogni momento (art. 958f CO).

Osservazioni sulle definizioni utilizzate

Chi usa firme elettroniche non deve necessariamente conoscere il significato di tutte le definizioni utilizzate in quest’ambito. Tali definizioni non ricorrono di frequente nel linguaggio comune.

Particolarmente importanti per le imprese sono le delimitazioni legali tra firma avanzata e firma qualificata. Le caratteristiche principali di queste due firme sono le seguenti:

Firma avanzata vs. Firma qualificata
Firma avanzata Firma qualificata
La titolare può essere una persona fisica o giuridica. La titolare può essere solamente una persona fisica.
Non è assimilata alla firma autografa.
È assimilata alla firma autografa, purché siano realizzate le condizioni dell'art. 14 capoverso 2 del Codice delle obbligazioni.
In generale, si applicano le regole della responsabilità secondo gli art. 41 ss. del Codice delle obbligazioni. Responsabilità secondo la disposizione dell'art. 59a del Codice delle obbligazioni.

Con entrambe le firme è possibile comprovare la provenienza (autenticità, incontestabilità) e l’immodificabilità (integrità) dei dati.

Sotto il motto “Per andare sul sicuro nel traffico elettronico” trovate ulteriori spiegazioni sul sito internet della SuisseID.

Ultima modifica 12.12.2017

Inizio pagina

https://www.estv.admin.ch/content/estv/it/home/mehrwertsteuer/fachinformationen/elektronischer-geschaeftsverkehr.html