Prestazioni effettuate da imprese estere

Attenzione: Tutte le imprese che effettuano prestazioni o hanno la propria sede sul territorio svizzero e realizzano una cifra d’affari di almeno 100 000 franchi proveniente da prestazioni imponibili e esenti dall’imposta sul territorio svizzero e all’estero, sono, a partire dal 1° gennaio 2018, obbligatoriamente assoggettate all’IVA.

Di principio è assoggettato all'imposta chi esercita un'impresa, vale a dire svolge un'attività indipendente, professionale o commerciale, diretta al conseguimento, mediante prestazioni, di entrate aventi carattere di stabilità e agisce in proprio nome nei confronti di terzi. Ciò vale anche per le imprese con sede all'estero che svolgono un'attività in territorio svizzero. Chi realizza una cifra d'affari annua inferiore a 100 000 franchi è esentato dall'assoggettamento, sempre che non rinunci all'esenzione dall'assoggettamento e si iscriva su basa volontaria nel registro dei contribuenti.

Ulteriori informazioni riguardo all'assoggettamento sono contenute nell'info IVA 02 "Assoggettamento".

Non sono tra l'altro assoggettate all’IVA le imprese con sede all'estero che effettuano sul territorio svizzero unicamente prestazioni che non sono escluse dall’imposta o che soggiacciono all'imposta sull'acquisto.

Per rispondere a ulteriori domande i nostri collaboratori e le nostre collaboratrici della Divisione Riscossione sono volentieri a vostra disposizione. I rispettivi numeri telefonici sono menzionati qui.

Fornitura su contratto d'appalto in territorio svizzero

L'impresa estera che esegue una fornitura su contratto d'appalto in territorio svizzero, a prescindere dal fatto che venga o no consegnato materiale, è assoggettata all'IVA se consegue la cifra d'affari annua mondiale determinante (almeno 100 000 franchi).

Ulteriori informazioni sono contenute nell'info IVA 06 "Luogo della prestazione" e nella pubblicazione n. 52.02 dell'Amministrazione federale delle dogane "Forniture in virtù di un contratto d'appalto e consegna di beni dopo la lavorazione sul territorio svizzero".

Annuncio

L'impresa che adempie le condizioni del assoggettamento deve annunciarsi autonomamente all'AFC. L’annuncio va effettuato online sul sito internet dell’AFC (pagina principale -> imposta sul valore aggiunto -> servizi -> moduli-servizi online -> iscrizione all’IVA). Al riguardo va notato che l'impresa estera è tenuta a nominare un rappresentante fiscale con domicilio o sede sociale in Svizzera. Inoltre, a copertura degli importi dovuti per legge all'AFC, l'impresa estera deve prestare una fideiussione irrevocabile emessa da una banca domiciliata in Svizzera o pagare l'importo in contanti.

Rappresentante fiscale in territorio svizzero

Per essere assoggettata all’imposta, un‘impresa estera senza domicilio risp. sede sociale o stabilimento d’impresa in territorio svizzero è tenuta prima a farsi rappresentare da un rappresentante domiciliato in Svizzera. Viene riconosciuto come rappresentante fiscale una persona fisica o giuridica con domicilio o sede in Svizzera. In quanto tale non deve necessariamente essere un ufficio fiduciario, un avvocato o un appartenente a una determinata categoria professionale, bensì può essere anche una persona privata. Al momento dell’iscrizione online all’IVA, l’impresa estera dovrà indicare obbligatoriamente il rappresentante fiscale svizzero. Non sarà possibile annunciarsi senza quest’ultimo.

Ultima modifica 05.07.2018

Inizio pagina

https://www.estv.admin.ch/content/estv/it/home/mehrwertsteuer/fachinformationen/steuerpflicht/leistungen-durch-auslaendische-unternehmen.html