Attività indipendente o dipendente?

L’attività di consigliere d’amministrazione, consigliere di fondazione e di altre funzioni analoghe è considerata un’attività lucrativa dipendente. La LIVA non precisa nei dettagli chi va considerato indipendente risp. dipendente. Per questo motivo la nozione di indipendente va definita anche in base alla giurisprudenza e alla dottrina esistenti in relazione a questa legge. Quindi è considerato indipendente chi non è impiegato e agisce in proprio nome verso l’esterno, realizzando in proprio nome cifre d'affari. Sono indizi di un’attività indipendente, fra l’altro:

  • l'esecuzione di importanti investimenti;
  • il disporre di propri locali commerciali;
  • l'impiego di personale alle proprie dipendenze;
  • l'assunzione del rischio aziendale;
  • l'assunzione della responsabilità verso l'esterno;
  • la garanzia della riuscita del lavoro;
  • l'agire in proprio nome;
  • la partecipazione all'utile risp. alla perdita;
  • la libertà di accettare o rifiutare un lavoro;
  • l'indipendenza nell'organizzazione del lavoro.

Forma inoltre un indizio non trascurabile, anche se non decisivo, il modo di conteggio dei contributi delle assicurazioni sociali.

Esempi per giudicare un’attività o un mandato dal punto di vista dell’IVA
Indizio d'attività indipendente Indizio d'attività dipentente
l'esistenza di un mandato nel significato dell'articolo 394 segg. del Codice delle obbligazioni svizzero (CO) l'esistenza di un contratto individuale di lavoro secondo l'articolo 319 segg. CO
il prestatore fattura i propri onorari

il presentarsi in proprio nome sulla carta commerciale e nelle relazioni pubbliche
per il suo lavoro, il prestatore riceve un certificato di salario con le deduzioni degli oneri sociali, le indennità di vacanza, ecc.
il prestatore conteggia come indipendente i contributi delle assicurazioni sociali se si tratta di un'attività svolta in base ad un contratto collettivo o contratto normale di lavoro
l'eseguire un lavoro sotto la propria responsabilità, senza l'obbligo di attenersi a direttive di un datore di lavoro  
se si tratta di mandati saltuari o regolari rimunerati in base ai costi o in modo forfettario  

Dal profilo dell’imposta sul valore aggiunto è senz’altro possibile che una persona svolga d’una parte l’attività come impiegata dipendente e, dall’altra, agisca da indipendente diventando, a determinate condizioni, contribuente.

Nei casi di dubbio è possibile sottoporre alla Divisione principale dell’imposta sul valore aggiunto una copia dei contratti di lavoro, dei certificati di salario come pure delle fatture, per una presa di posizione.

Ultima modifica 23.07.2015

Inizio pagina

https://www.estv.admin.ch/content/estv/it/home/mehrwertsteuer/fachinformationen/steuerpflicht/selbststaendige-oder-unselbststaendige-taetigkeit.html