Aliquote fino a 31.12.2017

Aliquote IVA fino a 31.12.2017

La proposta di finanziamento aggiuntivo dell’assicurazione invalidità (AI) è stata accettata dal popolo e dai cantoni nella votazione del 27 settembre 2009. In seguito alle diverse domande poste a questo riguardo, precisiamo nuovamente che l’aumento temporaneo delle aliquote dell’IVA entrerà in vigore solo il 1° gennaio 2011.

A partire da tale data, l’aliquota normale sarà aumentata di 0,4 punti percentuali durante sette anni, passando dal 7,6% all’8% (0,1 punti percentuali per l’aliquota ridotta e 0,2 punti percentuali per l’aliquota speciale delle prestazioni nel settore alberghiero). Il 12 giugno 2009, il Consiglio nazionale e il Consiglio degli Stati hanno deciso di posticipare di un anno l’applicazione di questo provvedimento per ragioni congiunturali.

Aliquota ridotta

L'imposta è riscossa all'aliquota ridotta del 2,5% sulla controprestazione (e l’importazione) per i beni seguenti:

  • acqua trasportata in condotte (eccezione: il trattamento delle acque di scarico [prestazione di servizi] è imponibile all’aliquota normale);
  • alimenti e additivi
     (ulteriori dettagliate informazioni nell’info IVA “Base di calcolo e aliquote d’imposta”);
  • bestiame, pollame;
  • pesci e altri animali per scopi alimentari cereali;
  • sementi, bulbi e cipolle da trapianto, piante vive, talee, innesti, fiori recisi e rami, anche in arrangiamenti, mazzi, corone e simili;
  • alimenti e strame per animali, acidi per l'insilamento;
  • concimi, prodotti fitosanitari, materiali di pacciamatura e altri materiali vegetali di copertura
    (ulteriori dettagliate informazioni nell’info IVA “Base di calcolo e aliquote d’imposta”);
  • medicinali
    (art. 49 OIVA); 
  • giornali, riviste, libri e altri stampati senza carattere pubblicitario
    (art. 50–51 OIVA; carattere pubblicitario: art. 52 OIVA);

L’aliquota ridotta è inoltre applicabile alle:

  • prestazioni di servizi delle società di radio e televisione, tranne quelle aventi carattere commerciale (p. es. pubblicità)
  • prestazioni nel settore dell'agricoltura consistenti nella lavorazione diretta del suolo in relazione con la produzione di prodotti naturali, imponibili all'aliquota ridotta (p. es. seminare, arare, erpicare, concimare, spruzzare piante da frutta, viti o verdure) che servono a loro volta principalmente all'alimentazione umana o come alimenti e strame per animali, nonché alla lavorazione di simili prodotti del suolo (p. es. fienagione, mietitura e raccolta di verdure, ortaggi e frutti)
  • prestazioni (cifre d’affari) escluse dall’imposta giusta l’articolo 21 capoverso 2 numeri 14–16 LIVA, a condizione che si sia optato per la loro imposizione in conformità dell’articolo 22 LIVA.

In caso di opzione, gli agricoltori, i selvicoltori e gli orticoltori impongono le forniture dei prodotti della propria azienda all’aliquota d’imposta determinante. Lo stesso vale per i commercianti di bestiame per le vendite di bestiame e per i centri di raccolta di latte per le forniture di latte alle aziende di trasformazione.

Aliquota speciale per il settore alberghiero

L’aliquota speciale del 3,8% per le prestazioni del settore alberghiero è applicabile alle prestazioni d’alloggio con prima colazione, anche se questa è fatturata separatamente. Ulteriori dettagliate informazioni nell’info IVA “Base di calcolo e aliquote d’imposta” così come nell’info IVA concernente il settore “Albergheria e ristorazione” (fra l’altro anche in relazione alla mezza pensione).

Aliquota normale

Tutte le altre prestazioni imponibili che non soggiacciono all’aliquota speciale o all’aliquota ridotta, vanno imposte all’aliquota normale.

Ultima modifica 14.11.2017

Inizio pagina

https://www.estv.admin.ch/content/estv/it/home/mehrwertsteuer/fachinformationen/steuersaetze/steuersaetze-bis-2017.html