Servizio militare con condizioni mediche speciali

Dal 1° gennaio 2013 le persone inabili al servizio militare e al servizio di protezione civile, hanno la possibilità di prestare un servizio militare personale anziché pagare la tassa d’esenzione dall’obbligo militare. Qui di seguito verrà approfondito questo nuovo tipo di servizio militare.

Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) offre alle persone inabili al servizio militare e al servizio di protezione civile che preferiscono prestare un servizio anziché pagare la tassa d’esenzione dall’obbligo militare, la possibilità di prestare un servizio militare con condizioni mediche speciali se vengono soddisfatti determinati requisiti. Questo servizio deve però essere possibile dal punto di vista medico.

Requisiti per il servizio militare con condizioni mediche speciali

La persona interessata deve essere dichiarata inabile al servizio militare e al servizio di protezione civile. Quest’ultimo decade se, a causa dei giorni di servizio già prestati (50 giorni), la persona interessata non è più tenuta a prestare servizio di protezione civile. Il richiedente deve essere assoggettato alla tassa. Sono esentati dalla tassa coloro che beneficiano di una rendita AI o che hanno subito un danno all’integrità superiore al 40 per cento.
La persona interessata deve comunicare per iscritto la volontà di prestare un servizio militare con condizioni mediche speciali.

Condizioni per il servizio militare con condizioni mediche speciali

Sulla base di un apprezzamento medico, la Commissione per la visita sanitaria decide se la persona interessata è idonea a prestare questo tipo di servizio militare speciale. In caso di esito positivo la decisione è «abile al servizio militare unicamente per funzioni particolari, con oneri».
Non esiste tuttavia un diritto a questa decisione. Infatti, la Commissione può anche confermare l’inidoneità oppure pronunciare un’idoneità al servizio di protezione civile o addirittura a quello militare.
La persona interessata non può scegliere né il luogo né la funzione del servizio (amministrazione, centro logistico dell’esercito). Questa scelta spetta al personale dell’esercito.
Alle condizioni sopramenzionate la domanda può essere presentata in ogni momento, ossia quale ex recluta, soldato o ufficiale, indipendentemente dal numero di giorni di servizio già prestati.
Il servizio militare con condizioni mediche speciali ha la stessa durata del «normale servizio militare», ciò significa che per il servizio militare con condizioni mediche speciali deve essere prestato lo stesso numero di giorni necessari all’adempimento dell’obbligo di prestare servizio militare.
Le persone che non hanno ancora assolto la scuola reclute prima di presentare la domanda, devono prestare il suddetto servizio militare per 18 settimane consecutive e in seguito servizi annuali di tre settimane. Su richiesta è possibile differire il servizio oppure prestare due o più periodi di servizio consecutivi.

Svolgimento del servizio militare con condizioni mediche speciali

Il servizio militare con condizioni mediche speciali è adeguato alle attitudini fisiche e intellettuali dell’attività civile del richiedente.
Le persone interessate assolvono un’istruzione militare di base ridotta (la maggior parte delle lezioni sono effettuate online). Esse non ottengono alcun arma e di conseguenza non assolvono nemmeno la rispettiva formazione. Ricevono un’uniforme.
Le promozioni sono escluse.
L’impiego ha luogo nell’amministrazione del settore dipartimentale Difesa del DDPS per leattività d’ufficio oppure in un centro logistico per le attività manuali.
L’impiego avviene sempre lontano dalle truppe, non vi è quindi alcun contatto diretto con imilitari.

Procedura concreta per il servizio militare con condizioni mediche speciali

1. Confermare per scritto la volontà di prestare servizio militare mediante il modulo n. 13444, disponibile all’indirizzo
Modulo no. 13444 «Conferma della volontà di prestare servizio militare» (PDF, 91 kB, 02.11.2021)

2. Inviare per posta il modulo compilato all’autorità cantonale per la tassa d’esenzionedall’obbligo militare del Cantone di domicilio (indirizzi):
Contatto cantoni per il servizio militare con condizioni mediche speciali

3. Il Servizio medico della Sanità militare informa il richiedente sull’ulteriore modo diprocedere.

Prima fase:

La persona interessata è invitata per iscritto a procurarsi i certificati medici e a inviarli pertempo al Servizio medico militare. Se non può rispettare i termini indicati, è tenuta ainformarne tempestivamente il suddetto servizio.
Deve inoltre compilare un questionario sulla formazione e sulla professione svolta, che è daconsegnare al Servizio medico militare, all’attenzione del personale dell’esercito.
Se la consegna dei documenti al Servizio medico militare avviene in ritardo senza alcunagiustificazione, la procedura è interrotta.

Seconda fase:

La persona interessata riceve una convocazione, sotto forma di ordine di marcia, presso laCommissione per la visita sanitaria (CVS speciale), a Ittigen, nei pressi di Berna.

Terza fase:

L’apprezzamento medico ha luogo presso la CVS speciale a Ittigen, nei pressi di Berna. In caso di esito positivo, ossia di ammissione al servizio militare con condizioni mediche speciali, si convengono subito il luogo e il periodo d’impiego.

4. La persona interessata riceve una convocazione, sotto forma di ordine di marcia, aprestare servizio alla data convenuta. L’ordine di marcia deve essere rispettato. In caso diimpedimento occorre informare senza indugio l’autorità responsabile della convocazione.

Sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo

del 12 gennaio 2021 concernente la causa Ryser contro la Svizzera (caso n. 23040/13)

Il 12 gennaio 2021 la Corte europea dei diritti dell'uomo (Corte EDU) ha ritenuto la Svizzera colpevole di aver discriminato un cittadino svizzero dichiarato non idoneo al servizio militare.La sentenza non è ancora passata in giudicato.

Entro il termine di tre mesi dalla data in cui la sezione ha pronunciato la sentenza, le parti possono, in casi eccezionali, chiedere il deferimento della causa alla sezione allargata. Secondo l’articolo 43 e seguenti della Convenzione del 4 novembre 1950 per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali (CEDU), si considera eccezionale un caso che solleva una questione grave relativa all’interpretazione o all’applicazione della Convenzione o dei suoi Protocolli, o una questione grave di carattere generale.

Attualmente la sentenza è al vaglio dell’Ufficio federale di giustizia (UFG).

Le sentenze definitive della Corte EDU sono vincolanti per lo Stato contraente interessato. Il Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa ne controlla l’esecuzione (art. 46 CEDU).

Eventuali domande sul caso devono essere, per il momento, indirizzate direttamente al servizio d’informazione dell’UFG: media(at)bj.admin.ch

Ultima modifica 15.11.2021

Inizio pagina

Contatto

Per questioni amministrative:
Modulo di contatto

Per questioni mediche:
milazd.info(at)vtg.admin.ch

Stampare contatto

https://www.estv.admin.ch/content/estv/it/home/tasse-federali/tassa-desenzione-dallobbligo-militare/servizio-militare-con-condizioni-mediche-speciali.html.html