Tassa di negoziazione - fornitori di dati riconosciuti

Berna, 23.08.2021 - Legge federale sulle tasse di bollo: fornitori di dati riconosciuti nell’ambito della tassa di negoziazione / classificazione dei documenti imponibili

La tassa di negoziazione è notoriamente un’imposta di autotassazione. I negoziatori di titoli svizzeri assoggettati alla tassa sono quindi personalmente responsabili della corretta classificazione di un documento come documento svizzero o estero imponibile o non imponibile. In alternativa, su richiesta possono essere utilizzati i dati di un fornitore di dati riconosciuto dall’Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC). Al fine di concretizzare l’articolo 13 capoverso 2 della legge federale del 27 giugno 1973 sulle tasse di bollo, la circolare numero 12 dell’AFC del 10 marzo 2011 sulla tassa di negoziazione faceva riferimento nella cifra 2.2.3 alla comunicazione dell’AFC del 10 ottobre 2007 sulla classificazione dei documenti imponibili.

A partire dal 1° luglio 2021, i seguenti fornitori di dati e i relativi sistemi di classificazione sono ufficialmente riconosciuti dall’AFC: 

  • SIX Financial Information AG, Zurigo;
  • Bloomberg Finance L.P., New York;
  • Refinitiv SA, Collonge-Bellerive.

Se un negoziatore di titoli decide di basarsi sulle informazioni di un fornitore di dati riconosciuto di cui sopra, al fine di garantire un’attuazione uniforme occorre osservare quanto segue.

Il negoziatore di titoli svizzero può decidere una volta per anno civile se fare riferimento o meno ai dati di un fornitore di dati riconosciuto. Il metodo scelto ed il fornitore di dati devono essere mantenuti per almeno un anno. Se sceglie di procurarsi i dati da un fornitore di dati riconosciuto, il negoziatore di titoli svizzero deve attenersi di conseguenza alla classificazione del fornitore conformemente alla legge federale sulle tasse di bollo.

Qualora avvenga un errore di classificazione dovuto ad un fornitore di dati riconosciuto, il negoziatore svizzero di titoli che si è basato su tali dati ai fini della tassa di bollo non si vedrà riconoscere dall’AFC alcuna correzione retroattiva. Di principio l’AFC non esigerà il pagamento retroattivo della tassa di bollo di negoziazione, né di conseguenza rimborserà una eventuale tassa di bollo versata in più erroneamente. Se il negoziatore di titoli svizzero scopre classificazioni errate, è tenuto a segnalarlo immediatamente al fornitore di dati riconosciuto.

I negoziatori di titoli svizzeri che non optano per una classificazione emessa da un fornitore di dati riconosciuto, restano interamente responsabili della corretta classificazione dei documenti.

La presente comunicazione entrerà in vigore al momento della sua pubblicazione e sostituirà la comunicazione dell’AFC del 10 ottobre 2007.

Ultima modifica 30.08.2021

Inizio pagina

Contatto

Modulo di contatto

Amministrazione federale delle contribuzioni AFC
Eigerstrasse 65
3003 Berna

Stampare contatto

https://www.estv.admin.ch/content/estv/it/home/afc/comunicazioni-afc/tassa-di-negoziazione-fornitori-di-dati-riconosciuti.html